lunedì 9 novembre 2009

Effettivamente è vero che Maometto ha avuto una moglie di 9 anni (che poi sarebbero 6)

image Durante una parentesi del tiggì, ho sentito della dichiarazione della Santanché: “Maometto era un pedofilo”.
Non apprezzo particolarmente il personaggio, ma confesso di esser ignorante come una capra in ‘ste cose; mi son dunque documentato. Per sintetizzare, vediamo cosa dice Wikipedia:

La questione dell'età di ʿĀʾisha

Fra le mogli sposate successivamente la più importante (malgrado non gli desse figli) fu ʿĀʾisha, figlia di Abū Bakr, che secondo numerose attestazioni in diversi hadīth ebbe 6 (o 7) anni al momento del matrimonio e 9-10 anni al momento della prima consumazione[19] e fu con lui fino alla sua morte nel 632. Il Profeta la sposò dopo un ordine divino ricevuto dall'arcangelo Gabriele.
Vi invito, comunque, a leggere il resto della voce ma, soprattutto, per chi fosse interessato, ad approfondire quanto dice la Wikipedia inglese (non ancora contaminata dalle polemiche di questi giorni che, a mio avviso, han reso l’articolo abbastanza da “scontri fra tifoserie”):
According to the traditional sources, Aisha was six or seven years old when betrothed to Muhammad.[1][3][4] American historian Denise Spellberg states that "these specific references to the bride's age reinforce Aisha's pre-menarcheal status and, implicitly, her virginity."[3] This issue of her virginity was of great importance to early historians who supported the Abbasid Caliphate. These historians considered that as Muhammad's only virgin wife, Aisha was divinely intended for him, and therefore the most credible regarding the debate over the succession to Muhammad.[3]
Aisha stayed in her parents' home for several years until she joined Muhammad and the marriage was consummated.[1][3][4][5][6][7] Most of the sources indicate that she was nine years old at the time, with the single exception of al-Tabari, who records that she was ten.[3]
Quindi, in base alla concezione tipicamente occidentale moderna su queste faccende, non è sbagliato affermare che Maometto era un pedofilo. Ritengo inoltre che si tratti di un interessante spunto di confronto/discussione/riflessione fra le nostre due differenti culture. Idem per quanto riguarda il fatto che Maometto ebbe sedici concubine(femministe, dove sieteeee?)
Pur avendo premesso la mia caprina ignoranza, mi stupisco comunque del fatto che nessuno me lo sia venuto a raccontare prima: vista la sua spinosità, sarebbe dovuta essere da decenni al top delle “discussioni da bar”, nella categoria “Islamici VS Non Islamici”.
Poi, per concludere, un piccolo commento sull’articolo italiano di wikipedia:
Vi sono comunque studiosi musulmani che sostengono che i dati riguardanti l'età di Maometto e di ʿĀʾisha siano contradditori e che ʿĀʾisha poteva essere d'età maggiore.[22] [23]
Una nota fa riferimento ad una discussione random su di un forum random. L’altra non si capisce.
Colin Turner, professore medievista e iranista della britannica Durham University, dichiarò che la consumazione del rapporto quando ʿĀʾisha era così giovane non era una cosa straordinaria in quell'epoca ed in quella cultura. Le relazioni sessuali fra un uomo maturo e una ragazza assai giovane erano - e sarebbero tuttora - un costume diffuso fra i beduini, al pari di molte altre culture del mondo. Turner scrisse che, ad ogni modo, in numerosi testi islamici si dice che gli Arabi raggiungevano la pubertà in un'età precoce.[21]
OK per le prime 2 frasi. Si tratta di evidenze storiche. Per quanto riguarda l’ultima, direi che mi astengo dal commentare ulteriormente.

8 commenti:

  1. Maometto visse attorno al 600 D.C. Attorno a quell'epoca anche nelle italiche campagne (soprattutto) ma anche presso le corti, si era soliti prendere per moglie con donne che, nella nostra cultura attuale, sarebbero state considerate bambine (es. 12/14 anni) e questo avveniva anche perchè le donne avevano uno sviluppo sessuale anticipato rispetto ad oggi e perchè l'aspettativa di vita non raggiungeva i 40 anni, ne qui ne dalle parti di Maometto. E la cosa non cessò prima dell'800. Ricordo che le spose-bambine son ancora molto diffuse in Africa, dove l'aspettativa di vita è purtroppo sempre attorno ai 40 anni. Per quanto riguarda invece la poligamia, sebbene non sia diffusa solo nella cultura araba, a noi occidentali (cattolici?) colpisce sempre molto, ma è sempre da inquadrare all'interno di una religione/cultura diversa dalla nostra ma non per questo inaccettabile, visto che è seguita da più 1 miliardo di persone, circa pari a quelle che professano il cattolicesimo... Anche fra i cristiani poi vi sono dogmi differenti, vedi il fatto che i protestanti non hanno il vincolo al celibato per i preti e le donne hanno (audite audite) le porte aperte al sacerdozio, ma non mi risulta che la Sig.ra Santanchè si sia mai interessata a queste curiose abitudini con la protervia con cui si interessa a quelle islamiche.
    Le affermazioni della Sig.ra Santanchè rivestono quindi il ruolo di una provocazione di basso profilo, visto che non tengono conto alcuno della storicizzazione di quegli eventi (1377 anni non sono pochi), ma li attualizzano in una schizofrenia culturale inquietante e povera di contenuti concreti. Non mi risulta poi vi siano islamici che ci abbiano fatto notare quanti uomini di chiesa pedofili vi siano stati nella storia e non secoli orsono, ma condannati qualche anno fa negli USA con la sentenza di una corte "occidentale"...
    La cultura dell'intolleranza non ci porterà mai buoni frutti.

    RispondiElimina
  2. Ciao Anonimo, innanzitutto grazie per il commento (purtroppo il modulo dei commenti di blogger è quel che è; puoi utilizzare il menu a tendina vicino a "commenta come", per firmarti, oppure per lasciare un link al tuo sito.. passo generalmente volentieri a fare un giro, eventualmente sottoscrivendomi).
    La tua ultima frase ritengo riassuma bene quello che è anche il mio giudizio sull'intervento della Santanché (che non ho ritenuto opportuno riportare, visto che il personaggio non mi piace e si può ad ogni modo trovare il video ovunque).
    La puntualizzazione che hai fatto nella prima parte di commento è utile come approfondimento; faccio comunque notare che avevo specificato anch'io che "in base alla concezione tipicamente occidentale moderna su queste faccende, non è sbagliato affermare che Maometto era un pedofilo".
    Come discutevo anche con un altro amico su Facebook, il concetto di "pedofilia" è relativamente moderno, quindi andrebbe inserito con cautela e all'interno di discussioni "meno da bar". Il problema è che generalmente viene comunque utilizzato in chiave offensiva: da qui le polemiche e i casini che forse seguiranno nei prossimi giorni, che si concluderanno con gli intellettualoidi italiani in posizione supina a chieder scusa agli islamici (invece che approfittarne per discuterci), enfatizzando magari quanto fa invece schifo il Vaticano.

    Ciò che mi ha comunque colpito, mentre mi documentavo su 'sta cosa, è il silenzio da parte di schieramenti generalmente in prima linea su questo tipo di problematiche, da cui non ho mai percepito spunti di riflessione che so, ad esempio su quali attualmente siano le ricadute/strascichi di questo fatto storico dal punto di vista della mentalità su determinate zone/popolazioni del mondo.

    RispondiElimina
  3. Commento Off Topic:

    Ciao! Sono l'amministratore del blog "Ricette Blog". Che ne pensi di uno scambio link? :)

    Blogroll di "Ricette Blog"

    RispondiElimina
  4. @Andrea: beh, sì, volentieri, anzi, visto che ho già scritto altre volte su questo blog riguardo i miei disastri in cucina, direi che ci sta tutto e sottoscrivo pure il feed :D
    Avrei però preferito me lo chiedessi nella sezione links <_<

    Ascolta, preferisci ti pubblichi un banner o il link?

    RispondiElimina
  5. Rispetto alla concezione tipicamente moderna del reato, non è nemmeno sbagliato affermare che molti sacerdoti sono pedofili, in effetti. Almeno stando alle sentenze, ecco...

    RispondiElimina
  6. Sì, certamente.
    Come però rispondevo su Netlog:
    "Ho letto credo parecchie discussioni in giro per la blogosfera su questo argomento (o su argomenti legati al rapporto Islam VS mondo occidentale) e spesso, anche se il post tratta tutt'altro, compaiono commenti riguardo il fatto "eh, sì, ma anche i cristiani [etcetc]".
    Essi sarebbero giustificati nel caso un autore proponesse articoli tipo "[religione X] cattivi, cristiani belli".
    Per tale motivo, in questo caso mi sono ben guardato da inserire un qualunque riferimento a tale religione, poiché non era quello il ragionamento che volevo far emergere.
    ".

    Sto continuando a pensarci su, ma penso di essermi già fatto qualche opinione a riguardo; magari, quando mi gira, posto un altro blog :)

    RispondiElimina
  7. Vorrei inserirmi tardivamente in questa discussione. Intanto una notizia, evidentemente dimenticata, precedente di circa nove mesi (!) alle esternazioni del sottosegretario:
    "....bambina di nove anni, abusata per anni dal patrigno, incinta di due gemelli. La legge brasiliana ammette l’aborto in caso di stupro e di rischio per la madre: secondo i medici, entrambe le casistiche erano in gioco. L’interruzione di gravidanza è stata portata a termine mercoledì. L’arcivescovo di Olinda e Recife, Jose Cardoso Sobrinho, ribadendo che la legge di Dio è superiore a ogni legge umana, ha immediatamente scomunicato la madre della bambina e i medici. La bambina non è stata scomunicata solo perché troppo piccola."
    Notiamo:
    1. Bambina di nove anni incinta
    2. per la chiesa cattolica del XXI secolo l'aborto è peccato molto più grave dello stupro di una bambina di meno di nove anni.
    La prima nota fa immediatamente considerare che, in situazioni "socialmente", forse, ma certamente economicamente e di condinzioni di vita che potremmo definire "primitive", a nove anni non si è più "bambine", bensì adolescenti.
    E' importante la distinzione: PEDOFILO (dal greco) è colui che IMPONE rapporti carnali (che nulla hanno di sessuale) a bimbi e bimbe che mentalmente (e QUINDI fisicamente) non hanno capacità di "vivere" quell'esperienza. Per cui è d'obbligo l'uso del verbo imporre e il pensare l'atto come STUPRO (anche non ci fosse stata coercizione fisica).
    E' il caso della bimba brasiliana certamente (,,,abusata per anni...), quasi sicuramente non è il caso di Aisha, visto che viene rimarcata l'attesa di 3 o anche 4 anni prima della "consumazione". In questo caso i greci, e io con loro, avrebbero parlato di PEDERASTIA, rimarcando implicitamente la differenza di età.
    Il giudizio, in questo caso, non può, penso, prescindere da fattori culturali e di epoca storica, ma anche dai singoli individui; possiamo di caso in caso obiettarne l'opportunità, ma non si può univocamente condannarla: nella civilissima Europa abbiamo avuto mogli di dodici anni, re di 10 (!) e lo stesso Montanelli, roccaforte del giornalismo conservatore italiano del XX secolo, aveva una concubina di 11, 12 anni.
    Comunque si tratta di un individui che potrebbero essere PSICHICAMENTE ( e ovviamente FISICAMENTE) "pronti" ai rapporti sessuali (sic!). Tant'è.
    La seconda nota ci dice che NEL XXI SECOLO, quella che viene considerata da molti (da troppi e a sproposito, direi), una guida morale mondiale nelle vesti di un suo ARCIVESCOVO non sa "comprendere" una realtà che pure i greci conoscevano e pure Maometto tredici secoli fa: che l'essere umano si trasforma. E da un ammasso di cellule, alla nascita, NASCE un essere umano, fragile, che cresce. Poi, da bambino si trasformerà in adolescente e scoperà e, se gli va, insieme a qualcuno dell'altro sesso, farà figli.

    Forse è per non aver "compreso" tali trasformazioni che la chiesa cattolica permette il genocidio per Aids e tollera la violenza sui bimbi, ma non tollera condom e aborto.
    Forse è per questo che nella chiesa cattolica si aniidano così tanti PEDOFILI, che comunque vengono nascosti e tutelati.

    Alla santan(de)chè diteglielo voi quello che ci può fare delle sue "credenze" di superiorità culturale. Per me è troppo stupida, e mi spiace che sia donna.

    Giovanni Di Franco

    RispondiElimina
  8. ingorante !!!!!! guarda non solo in Wikipedia !!!!!
    Ci sono fonti ben piu complete che spiegano, che si dice 6 ma si intende 16...un modo di abbreviare come se tu dici che sei del 94...sottointeso che intendi 1994...

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...