domenica 15 maggio 2011

Sprechi di Byte

Rompo il mio silenzio di qualche mese per queste importantissime dichiarazioni.

Dunque, con domani dovrebbe finire ‘sta menata delle elezioni:

- Lo spreco di byte (pagine ricche di proclami e lustrini create un mese fa, che saranno abbandonate dopodomani) dovrebbe ridursi circa della metà.

Poi a metà giugno ci sarà il (cazzo di) referendum sulla pace nel mondo e la giustizia divina:

- Lo spreco di byte (esperti tuttologi in fase di divulgazione scientifica) dovrebbe ridursi del 100%.

sprechi di byte

E invece no.

Quotidianamente le pagine principali di tutti i social network a cui sono iscritto continueranno a proporre materiali da parte degli zombie fra i miei contatti che ritengono di fare cosa buona e giusta pubblicando puttanate politic-like con una frequenza di 19 ogni 20 post.

Poi sprecheranno ulteriori byte lamentandosi del fatto che nessuno gli risponde, adducendo motivazioni riguardo il fatto che gli italiani sono tutti pecoroni con il cervello lavato, quindi non appoggiano le loro importantissime cause (quindi ci sono sempre i soliti 3/4 dementi che si scrivono e si rispondono da soli, autoconvincendosi che stanno aiutando l’umanità ad uscire dal proprio stato di decadenza).

Invece no, il segreto è un altro e lo racconto: “avete rotto il cazzo”.

Anzi: “state continuando a rompere costantemente il cazzo”.

Quello che scrivete sono byte sprecati. Sarebbero meglio spesi per trasmettere in streaming, 24/7, dei capolavori musicali ottantiani tipo questo:

Cosa farò dunque per aiutare l’umanità ad uscire dal proprio stato di decadenza?

Mi metterò a giocare a Diablo 2 durante tutta questa domenica pomeriggio, sprecando a mia volta byte per esprimere quanto m’avete rotto il cazzo. 

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...